La Cucina con CBD

Ottobre 7, 2022

La nuova frontiera della cucina healthy passa per le ricette con CBD

C’è una moda segreta che sta interessando sempre di più il mondo enogastronomico: sì, stiamo parlando proprio della cucina con CBD (cannabidiolo, la sostanza chimica presente nella canapa).

Tra pentole e padelle, stiamo effettivamente (e finalmente, diciamo noi) iniziando a sdoganare questa pianta dalle molte proprietà benefiche. E accade ai livelli più alti: sono proprio gli chef stellati a cimentarsi in preparazioni originali a base di canapa light. 👨🏼‍🍳

Ma non serve avere in repertorio qualche stella Michelin per sfruttare i vantaggi della cucina con il CBD: in realtà puoi facilmente aggiungerlo ai tuoi piatti preferiti (oppure utilizzarlo per condire le tue preparazioni fredde). Et voilà, a tavola!

Perché proprio la cucina con CBD?

Beh, i motivi sono veramente molti. Di solito, l’olio di CBD viene assunto da solo (lasciato sciogliere sotto la lingua o bevendo qualche goccia di tintura)… ma vogliamo davvero paragonarlo al gustarci un vero e proprio capolavoro degno di Masterchef? 🤤

Con una torta soffice appena sfornata, o insieme a un bel piatto di spaghetti ben condito (sì, abbiamo già l’acquolina in bocca). E per i più diffidenti nei confronti della cucina, abbiamo delle buone notizie: l’olio di CBD utilizzato per condire a crudo, è ancora più efficace. Quindi puoi rilassarti, e riempire di colori una bella insalata. 🥗

Tra i suoi mille benefici, il CBD aiuta a combattere l’ansia, l’insonnia e il dolore cronico: mai ingrediente fu più adatto per una cucina salutista.

Tips per la cucina con CBD

Ecco i nostri consigli d’oro per cucinare con la canapa light come dei veri professionisti.

1. Occhio alla temperatura 🔥

Il più grande consiglio per cucinare con il CBD è quello di fare attenzione al calore. Va benissimo riscaldarlo durante il processo di cottura, ma l’olio di CBD non può mai essere cotto a fuoco diretto: perderebbe, infatti, tutte le proprietà benefiche. Quindi… no, meglio evitare di friggerci le patatine.

2. Cottura con olio CBD 🍪

Ma evitare il calore significa evitare anche di cucinare il CBD in forno? Fortunatamente, no (non avremmo mai potuto rinunciare ai cookies) ma anche qui bisogna prestare un po’ di attenzione. È meglio non riscaldare il forno a più di 120°C se non si vogliono perdere le sue proprietà benefiche: non dobbiamo infatti confonderlo con un normale olio da cucina.

3. Occhio alle dosi 👀

Non si va a occhio! Presta molta attenzione alla quantità di CBD da inserire in una ricetta. Assicurati anche di sapere quante porzioni ne risulteranno, per poter calibrare meglio. E poi, goccia per goccia, misura con precisione le dosi.

E come dicono i veri food blogger, “per altre ricette… continua a seguirci leggerci!”
Puoi trovarne alcune (tra cui anche il super pesto alla genovese con Canapa Light) cliccando qui 😊

Articoli correlati